A Better Berry, grazie alle api

Alta qualità. L'impollinazione delle api e delle api selvatiche aiuta a prevenire deformità e altri problemi nelle fragole.

La prossima volta che mordi in una fragola rossa, perfettamente sagomata, dai alle urne un grido. Un nuovo studio dimostra che l'impollinazione degli insetti aumenta la qualità e la durata di conservazione delle fragole, risparmiando centinaia di milioni di dollari nel processo. Le api potrebbero offrire gli stessi benefici anche a una varietà di altri tipi di frutta e verdura.

È noto che l'impollinazione aumenta la resa della maggior parte delle colture. Semi, noci, frutta e grano possono essere più grandi e più abbondanti quando gli insetti o altri animali trasferiscono il polline tra le piante, al contrario di quando le piante si impollinano, un processo chiamato selfing. Ma anche la qualità risulta essere importante. Teja Tscharntke, un'agroecologa dell'Università di Göttingen in Germania, ha avuto l'idea di studiare la qualità circa un decennio fa, mentre stava studiando l'impollinazione delle piante di caffè in Indonesia. Lui e la sua allieva Alexandra Klein notarono che non solo la resa del caffè era più alta con più specie di api, ma anche le malformazioni come i chicchi dalla forma irregolare erano ridotte.

Per approfondire il ruolo dell'impollinazione nella qualità dei frutti, Tscharntke ha deciso di studiare le fragole. Possono essere impollinati dagli insetti o dal vento, ma possono anche essere auto. Ogni bacca è una raccolta insolita di molti piccoli frutti, quindi il polline deve essere consegnato a ciascuna delle circa 200 ovaie all'interno del fiore. Ciò significa che l'impollinazione da parte degli insetti potrebbe essere ancora più importante rispetto ad altre piante. Ci sono stati anche suggerimenti da studi sul metabolismo delle piante che la quantità di impollinazione potrebbe influenzare il ritmo di decadimento e suscettibilità alle lividi.

Nel 2008, Tscharntke ha selezionato nove varietà di fragole principali e le ha piantate in un campo sperimentale con molte api selvatiche e api domestiche domestiche che vivono nelle vicinanze. (La diversità delle api è importante: uno studio nel 1993 lo dimostrò le api selvatiche sono specializzate nell'impollinare la base del fiore, mentre le api preferiscono la cima . Questa specializzazione aiuta a garantire che un'eguale distribuzione delle ovaie sia impollinata). Con il dottorato di ricerca lo studente Björn Klatt, Tscharntke e altri colleghi hanno impedito alle api di raggiungere alcuni dei fiori coprendoli con borse che ancora permettevano al vento di soffiare polline. Altri fiori erano coperti da sacchetti che intrappolavano tutti i pollini prodotti dai fiori, assicurando che solo si verificano. Le fragole fruttano più di una volta a stagione, quindi il team ha dovuto raccogliere rapidamente diverse volte e portare le bacche in laboratorio per l'analisi con colorimetri e altri strumenti. "Per alcuni mesi siamo stati davvero sopraffatti da tutte queste fragole", dice Tscharntke.

Le fragole impollinate dalle api erano più rosse e più luminose delle altre bacche , il team riporta online oggi nel Atti della Royal Society B . Hanno anche avuto meno deformità. E poiché erano più solidi, la loro durata di conservazione è probabilmente di circa 12 ore in più rispetto a quelli che sono stati impollinati dal vento. Potrebbe non sembrare molto, ma dopo appena 4 giorni di conservazione, oltre il 90% delle fragole non può essere venduto. Se gli impollinatori non fossero coinvolti, i coltivatori perderebbero l'11% del valore della frutta, una riduzione di $ 320 milioni nell'Unione europea nel 2009. Lo stesso tasso di deterioramento nel raccolto degli Stati Uniti nel 2011 avrebbe costato agli agricoltori 264 milioni di dollari.

Poiché i ricercatori hanno classificato i frutti in base a una scala commerciale, hanno potuto calcolare il valore di mercato delle varie fragole. L'impollinazione da parte delle api ha portato a un aumento delle vendite del 39% rispetto all'impollinazione del vento e del 54% in più rispetto al selfing. Questi valori implicano che solo migliorando la qualità della frutta, le api sono responsabili della metà del valore della coltura di fragole, che nel 2009 valeva 2,9 miliardi di dollari nell'Unione europea e $ 2,4 miliardi negli Stati Uniti nel 2011. Tuttavia, Tscharntke afferma che era difficile assaggiare una differenza a causa dell'impollinazione piuttosto che del tipo di pianta di fragole.

L'impollinazione probabilmente migliora la frutta perché stimola due principali ormoni vegetali, dice Tscharntke. L'auxina favorisce la divisione cellulare e la crescita, aumentando il peso e la compattezza del frutto. L'acido gibberellico ritarda l'addolcimento, aiutando la frutta a resistere a lividi e muffe. Non si sa come l'impollinazione influenzi il colore della frutta, ma il cambiamento ha senso per l'obiettivo della pianta di attirare gli animali per disperdere i semi.

Precedenti studi hanno dimostrato che l'impollinazione da parte delle api produce meloni e cetrioli più consistenti e un maggiore contenuto di zucchero in alcuni frutti. Ma questa analisi è più completa e il primo a valutare l'impatto economico generale. "È un caso ben dimostrato", afferma l'ecologista Nico Blüthgen della Technische Universität Darmstadt in Germania.

Studiare l'impatto delle api sulla qualità dei frutti è un modo innovativo per comprendere meglio i contributi che forniscono agli esseri umani, afferma Claire Kremen, ecologista dell'Università della California, a Berkeley. "Questa è la prossima ondata di ottenere il valore di impollinatori".

Loading ..

Recent Posts

Loading ..