Ann Reid dirige il gruppo di advocacy di educazione scientifica

Pompiere. Ann Reid è il nuovo direttore del National Center for Science Education.

Ann Reid è stata una ricercatrice, una stratega e un program manager. A gennaio, indosserà un nuovo cappello, come prima risposta agli attacchi contro l'educazione scientifica.

Questa settimana, Reid è stato nominato direttore esecutivo del National Center for Science Education (NCSE). Succederà a Eugenie Scott , che ha trascorso 26 anni costruendo la piccola organizzazione di Oakland, in California, in un potente difensore dell'insegnamento dell'evoluzione e del cambiamento climatico nelle scuole pubbliche statunitensi.

"Penso che siano il gruppo più efficace che lavora a livello di base", afferma Jay Labov, consulente senior per l'istruzione e le comunicazioni presso il National Research Council delle National Academies a Washington, DC. "Il lavoro svolto nel caso Dover è stato semplicemente spettacolare ; Non sono sicuro che la sentenza sarebbe stata la stessa senza il loro aiuto ", dice Labov, riferendosi a un abito del 2005 in cui un giudice federale ha respinto un tentativo da parte di un distretto scolastico della Pennsylvania di costringere gli insegnanti a presentare il design intelligente come valida alternativa a evoluzione nei corsi di scienze.

La natura decentralizzata dell'educazione americana significa che una regola non è mai abbastanza per arginare la marea antiscience, comunque. Questo pomeriggio, per esempio, il Board of Education dello stato del Texas terrà la sua audizione pubblica finale prima di approvare la prossima serie di libri di testo scientifici da utilizzare nei distretti scolastici locali, e membri dello staff NCSE hanno lavorato duramente per sostenere il sostegno di materiali didattici di alta qualità.

Unirsi a NCSE è l'ultimo passo su ciò che Reid, 54 anni, ammette è stato un percorso di carriera tortuoso. Dopo essersi laureato a 19 anni da quello che oggi è il Bard College di Simon's Rock, che si definisce "l'unico college di arti liberali progettato espressamente per studenti in età scolare", Reid ha conseguito un master in studi internazionali presso la Johns Hopkins University e ha preso un Parigi con l'Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico. "Avevo 21 anni e volevo cambiare il mondo, oggi!" Dice.

Ma il regno della diplomazia internazionale si è rivelato meno entusiasmante e meno soddisfacente di quanto avesse immaginato. "Ho trovato il lavoro politico molto frustrante", dice. "Semplicemente non era basato sull'evidenza. Le decisioni sono state prese sulla base di retorica politica. "Dopo 3 anni è tornata negli Stati Uniti con l'intenzione di andare a scuola di medicina.

La vita familiare interferiva con quei piani, tuttavia, e finì per assumere una posizione di tecnico di laboratorio entry-level presso il Walter Reed Army Medical Center a Silver Spring, nel Maryland. Quel lavoro ha portato a una carriera di ricerca di 20 anni che comprendeva la co-guida di un gruppo presso l'Istituto di Patologia delle Forze Armate che sequenzia il virus nella pandemia influenzale del 1918.

Il lavoro, compreso lo sviluppo di nuove tecniche per estrarre il DNA da campioni di tessuti inclusi in paraffina, ha soddisfatto una passione non corrisposta per la scienza. Ma le ha anche insegnato quanto velocemente le nuove competenze tecniche acquisite possono diventare obsolete. "Abbiamo terminato il sequenziamento del virus nel 2004, dopo 7 anni di lavoro. Ora potresti farlo durante l'ora di pranzo ", dice.

Oltre ad essere un tour de force scientifico, il progetto antinfluenzale del 1918 aveva lo scopo di salvare l'istituto dalle mosse di riduzione dei costi presso il Dipartimento della Difesa. Tuttavia, Reid ha visto la scritta sul muro - l'istituto alla fine è stato chiuso nel 2011, sebbene la sua vasta collezione di campioni di tessuti sia stata conservata - e nel 2005 è andata a lavorare al Consiglio nazionale delle accademie sulle scienze della vita.

Lì è stata direttore del personale per diversi studi, tra cui un rapporto sulla metagenomica che dice "mi ha aperto gli occhi sullo spostamento della biologia verso l'importanza dei microbi". Uno spinoff era un documento del 2007 scritto con Labov dal titolo "A Call for Bringing a Nuova scienza in classe (anche se è ancora nuova). "

L'articolo è stata la sua prima incursione formale nel mondo dell'educazione scientifica e la considera una buona preparazione per le sfide che affronta a NCSE.

"Vedo che il nostro ruolo è di fare tutto il possibile per aiutare gli insegnanti di scienze a insegnare buone scienze", dice a proposito della missione del centro. "L'evoluzione e il cambiamento climatico sono due argomenti in cui potrebbero essere difficili da fare, a causa delle pressioni esterne da parte dei genitori e di alcuni funzionari locali. Quindi il nostro compito è di aiutarli ad assicurarsi che ciò non accada, dando loro gli strumenti di cui hanno bisogno per reagire ".

Reid paragona il centro al "vigili del fuoco locale o alla FEMA [l'agenzia federale di gestione delle emergenze]. Come ama dire Eugenie, "Non spegniamo il fuoco. Ma distribuiamo gli estintori e lasciamo che la comunità scientifica locale faccia il suo lavoro ".

Gli scienziati che hanno lavorato con Reid la chiamano una scelta eccellente per prendere le redini da Scott. "Ann è un'esperta nella navigazione dell'interfaccia scienza-politica-società", dice Bonnie Bassler della Princeton University, presidente del consiglio di amministrazione dell'American Academy of Microbiology, che Reid ha guidato negli ultimi 3 anni. "Inoltre, ha un talento per rendere comprensibili i soggetti complicati a un vasto pubblico. Porterà rigore e passione per la scienza al suo nuovo ruolo alla NCSE ".

Loading ..

Recent Posts

Loading ..