Biologi fai-da-te che non fanno danni, scoperte del sondaggio

Fare

C'è poco da temere dall'esistente movimento Biologia fai-da-te (DIYbio), conclude un rapporto pubblicato oggi dal Woodrow Wilson International Center for Scholars di Washington, D.C. "C'è stato un sacco di dibattiti nella comunità della biosicurezza su cosa potrebbero fare o meno i bricolage, dal fare narcotici alle pandemie ai virus che uccidono i capi di stato (non sto scherzando)", scrive Wilson e riferire coautore Daniel Grushkin in una e-mail a Scienza Insider. Spera che il rapporto "dissiperà molti di questi miti, in modo che la discussione possa andare al di là di ogni sospetto e rischio e iniziare a concentrarsi sulle opportunità".

Poiché le sofisticate tecniche e le attrezzature di ricerca biologica sono diventate meno costose e più accessibili agli hobbisti, alcuni osservatori hanno temuto che i terzisti potessero finire a lavorare su progetti, come batteri o virus ingegnerizzati, che potrebbero minacciare la sicurezza pubblica o l'ambiente. I rapporti dei media lo hanno persino suggerito Ricercatori simili a Frankenstein stanno lavorando seccamente nei laboratori del seminterrato . Alcuni outsider hanno persino chiesto una maggiore regolamentazione governativa della comunità DIY, al fine di evitare sorprese.

Tali preoccupazioni potrebbero essere premature, conclude il rapporto di oggi. Invece di causare problemi, gli appassionati di biologia molecolare in tutto il mondo stanno invece migliorando l'impegno pubblico con la scienza, creando prodotti utili e persino contribuendo alla ricerca scientifica.

La carne del rapporto è un sondaggio online della comunità di DIYbio stimata tra 3000 e 4000 persone; gli autori dicono che è il primo del suo genere.

Meno del 10% dei 359 intervistati ha riferito di aver fatto il suo armeggiare esclusivamente a casa, mentre più dell'80% ha un banchetto nei laboratori DIYbio della comunità o in "spazi hacker" generali dove collaborano in team. La maggior parte degli esperimenti conduttivi riportati sono innocui e di base, come l'estrazione del DNA da un tampone di guancia.

Ma ci sono eccezioni sofisticate. Prendendo in prestito capacità e attrezzature dal fiorente movimento di fabbricazione fai-da-te, come stampanti 3D e taglierine laser, alcuni appassionati di DIYbio hanno progettato versioni a velocità ridotta di apparecchiature di laboratorio chiave. Ad esempio, la macchina per la reazione a catena della polimerasi (PCR), un dispositivo essenziale nei laboratori di biotecnologia per il DNA di copia di massa, di solito costa $ 2000, ma una versione DIY chiamata OpenPCR ora è disponibile per $ 600.

Secondo gli autori, i resoconti dei media creano l'impressione che la comunità di DIYbio abbia una posizione categoricamente libertaria sulla regolamentazione governativa del loro hobby: "L'assunto di fondo è che si oppongono uniformemente a questo". Ma i risultati dell'indagine suggeriscono che molti autocostruttori stanno già considerando possibili quadri normativi. Solo un quarto ritiene che la regolamentazione sia necessaria ora, ma circa la metà afferma che è inevitabile in futuro.

"Per la maggior parte la biologia molecolare è autoregolata", scrive Jacob Shiach, un avvocato di DIYbio con sede a Houston, in Texas, in una e-mail a Scienza Insider. "Se si riceve il finanziamento [National Science Foundation] o [National Institutes of Health], hanno regole e requisiti che il laboratorio deve seguire come condizione per il finanziamento, ma per le aziende biotech e alcune università in cui il finanziamento è interamente privato lì non ci sono cerchi o documenti da firmare per il lavoro biologico (e non dovrebbero esserlo), le linee guida sono sufficienti. " Shiach afferma che la comunità di DIYbio ha sofferto di "esperienze negative" negli ultimi anni a causa di media e think tank che malignano il movimento.

Altri, tuttavia, sostengono che alcuni regolamenti sono necessari prima piuttosto che dopo. Dustin Holloway, un bioinformatico alla Harvard Medical School di Boston e autore di un recente articolo che richiede la regolazione di DIYbio , dice che non è in disaccordo con i risultati del sondaggio. "Ma la biotecnologia sta cambiando troppo in fretta perché possiamo trarre conclusioni ferme e durature", scrive in una e-mail a Scienza Insider. "Oggi, un sequenziatore del DNA costa ancora oltre $ 50k. Ma in cinque anni quando il costo è sotto i $ 500 e uno scienziato dilettante prende l'influenza suina e decide di pubblicare la sequenza virale sul suo blog, la protesta dei media può essere abbastanza significativa da soffocare anche le attività sicure della comunità. Quindi, penso che prima il governo venga coinvolto per fornire incentivi per la formazione sulla sicurezza e per creare certificazioni o licenze (forse non obbligatorie), migliore sarà la comunità a lungo andare. Come con qualsiasi cosa, troppa regolamentazione sta soffocando, ma la giusta quantità può incoraggiare una crescita sicura. "

Loading ..

Recent Posts

Loading ..