Dissuasori di bacini da traino di acque profonde europee

Catturato. Il Parlamento europeo ha votato contro il divieto di profondità

Il Parlamento europeo ha accettato oggi di limitare le pratiche di pesca ritenute distruttive per gli ecosistemi dei fondali marini. Ma ha respinto in modo stretto le richieste di un divieto totale, con lo sgomento di molti scienziati e attivisti ambientali.

Il mese scorso, la commissione per la pesca del Parlamento ha approvato una relazione per limitare la pesca a strascico e le reti da pesca nell'Atlantico nord-orientale, ma ha respinto la proposta iniziale di vietarli del tutto, un'idea avanzata dalla Commissione europea nel luglio dell'anno scorso.

In una plenaria votazione oggi a Strasburgo, in Francia , i membri del Parlamento Europeo (MEP) hanno confermato le restrizioni. Un'ampia maggioranza di eurodeputati ha appoggiato l'intera relazione, mentre una maggioranza ristretta (342 voti favorevoli, 326 contrari e 19 astensioni) ha respinto un emendamento che chiedeva un ritiro graduale generale della pesca a strascico dopo 2 anni.

I deputati, tuttavia, hanno introdotto una clausola di revisione che ha richiesto una valutazione dell'impatto degli attrezzi da pesca d'altura sulle specie vulnerabili e sugli ecosistemi dopo 4 anni. Se questo dimostra che gli stock di acque profonde non sono ben protetti, potrebbe essere introdotto un divieto generale.

Kriton Arsenis, eurodeputato socialdemocratico della Grecia e negoziatore del Parlamento su questo argomento, ha espresso la sua delusione dopo il voto. "Il parlamento ceduto alle richieste del settore e ha votato contro il divieto di pesca a strascico nei fondali marini e il passaggio a attrezzi da pesca selettivi ", ha detto Arsenis in una dichiarazione .

Justine Maillot, consulente per la politica della pesca di Greenpeace EU, ha definito "poco convinta la decisione del Parlamento". "È sorprendente che i pescherecci sovvenzionati possano continuare a solcare il fondo marino con reti mostruose che distruggono tutto sul loro cammino", ha detto in una dichiarazione .

Il Parlamento europeo sembrava diviso tra paesi pro e anti-pesca a strascico piuttosto che tra la sinistra e la destra politica, osservano gli osservatori. Ad esempio, i deputati francesi della Francia, dove si basano diverse attività di pesca in acque profonde, sono apparsi uniti contro il divieto a prescindere dal partito politico.

Claire Nouvian, a capo di un'organizzazione francese non governativa per la conservazione marina chiamata Bloom, ha suonato una nota ironica: "Congratulazioni [ai deputati francesi] per questa vittoria basata sulle menzogne, che va contro il consenso scientifico ... e contro le aspettative dei consumatori".

Poco prima del voto, due importanti catene di supermercati, Carrefour e Casino, hanno risposto alle crescenti pressioni dei consumatori francesi e ha annunciato che gradualmente smetterebbero di vendere pesce d'alto mare .

Prima che qualsiasi restrizione possa essere applicata, il Parlamento deve negoziare la legislazione con gli stati membri, ma i ministri della pesca non hanno nemmeno iniziato a discutere la questione. Fonti vicine ai negoziati affermano che Francia e Spagna hanno bloccato la questione.

Loading ..

Recent Posts

Loading ..