Fire Ant incontra la sua partita in Texas

Per 60 anni, le formiche del fuoco rosso importate hanno terrorizzato la gente, il bestiame e altre formiche mentre si diffondevano attraverso gli Stati Uniti sudorientali, pungendo aggressivamente coloro che si mettevano sulla loro strada e dimostrando quasi invincibile . Ma in Texas, questi parassiti invasivi hanno incontrato la loro partita - lì, la formica pazza fulva sta prendendo il sopravvento. Nuove ricerche hanno rivelato l'arma segreta di questo nuovo arrivato: un antidoto incorporato al veleno mortale della formica del fuoco.

Come la formica del fuoco, la formica pazza fuligginosa proviene dal Sud America. Il controllore dei parassiti Tom Rasberry lo ha individuato per la prima volta negli Stati Uniti a Houston, in Texas, nel 2002, e gli entomologi hanno presto stabilito che la stessa specie stava invadendo anche la Florida. Lo hanno soprannominato "pazzo" a causa dei movimenti irregolari della formica. Come la formica del fuoco, la formica pazza fulva costruisce nidi con molte regine, quindi "raggiunge densità davvero astronomiche negli ambienti che invade", dice Edward LeBrun, ecologo presso l'Università del Texas, ad Austin.

A differenza della formica del fuoco, tuttavia, che rimane all'aperto, la formica pazza fulva è una formica "vagabonda" disposta a prendere la residenza quasi ovunque - sotto i registri, all'interno delle mura e nelle scatole dei circuiti, dove diventano così numerose da poter mettere e materiale elettrico. "Dal punto di vista sociale, è una vera seccatura", afferma LeBrun. All'aperto, le formiche pazze fulve decimano le popolazioni di altri invertebrati e si sa persino che prendono il controllo dei nidi di fuoco.

LeBrun si chiedeva come questi invasori avventati fossero in grado di battere le formiche del fuoco, il cui pungolo emette una tossina più potente dell'insetticida DDT. Per studiare in che modo le due specie lo hanno sconfitto, si è avventurato sul campo e ha posto un grillo morto al confine tra la formica del fuoco e i tawny pazzi territori delle formiche. Notò che dopo una formica infuocata fa scorrere il suo avversario con il suo pungiglione pieno di veleno, la formica pazza fulva si allontana, porta la punta del suo addome fino alla sua testa e schizza una goccia di liquido sulla sua bocca. Quindi la formica passa le sue gambe attraverso la sua bocca e le usa per diffondere il liquido lungo il suo corpo.

Sospettando un antidoto contro il veleno della carne di fuoco, LeBrun ha testato i composti secreti dalle due ghiandole sulla punta dell'addome della formica puttana fulva. Prese ogni composto e lo pulì su una formica di dimensioni simili che era stata sottoposta alla puntura della formica del fuoco. Quando si trattava di neutralizzare il veleno della formica del fuoco, il composto chiave sembrava essere l'acido formico nel veleno meno potente della formica pazza fulva. LeBrun e i suoi colleghi, oggi in linea, si presentano in linea da un poro durante la battaglia Scienza . Anche l'acido formico sintetico ha lo stesso effetto protettivo.

Il veleno delle formiche di fuoco contiene non solo composti tossici ma anche proteine ​​che aiutano a ottenere quei composti all'interno delle cellule. LeBrun sospetta che l'acido formico distrugga queste proteine, quindi le tossine non possono raggiungere i loro obiettivi. Alcuni altri animali sono noti per contrastare gli effetti delle tossine dei loro concorrenti, predatori o prede, ma lo fanno impedendo alla tossina di legarsi alle molecole bersaglio, non abbattendo chimicamente il veleno, dice Ashlee Rowe, un neurobiologo evolutivo presso la Michigan State University di East Lansing che non è stato coinvolto nel lavoro. "Penso che questo esempio sia unico."

LeBrun sospetta che questo comportamento di disintossicazione si sia evoluto nella pazza formica del Sud America, dove le due formiche sono state a stretto contatto per un lungo periodo. Jules Silverman, un entomologo della North Carolina State University di Raleigh, che non è stato coinvolto nel lavoro, non è così sicuro. "È possibile che questo stesso meccanismo osservato da questi ricercatori negli Stati Uniti avvenga nell'intervallo nativo, ma forse no. Forse è nuovo."

Uno studio ha mostrato, tuttavia, che mentre la formica del fuoco di solito domina i suoi paesaggi nativi, può ancora essere messa a tacere dalla formica pazza fulva, suggerendo che la loro difesa di disintossicazione viene utilizzata anche lì. "Sarebbe affascinante tornare in Sud America e osservare queste interazioni con più attenzione", afferma Michael Kaspari, un entomologo dell'Università dell'Oklahoma, in Norman. Nel frattempo, sembra che "questa dinastia di 60 anni delle formiche del fuoco [negli Stati Uniti] stia per finire, e si sta concludendo in un modo abbastanza insolito".

Loading ..

Recent Posts

Loading ..