Il senatore Warren afferma che combattere per la scienza è una priorità assoluta

La senatrice Elizabeth Warren parla agli scienziati sociali.

L'unico senatore degli Stati Uniti a ricevere una borsa di ricerca dalla National Science Foundation (NSF) afferma che una delle sue principali priorità nel suo primo mandato è quella di aumentare il sostegno federale per la ricerca accademica e eliminare le restrizioni sui finanziamenti NSF per la ricerca in scienze politiche .

Parlando ieri a Washington all'incontro annuale del Consorzio delle Associazioni delle scienze sociali (COSSA), la senatrice Elizabeth Warren (D-MA) ha rilasciato una piena conferma del valore della ricerca di base per la nazione e per i suoi colleghi negli Stati Uniti. Congresso. "Quando i policymaker legano le mani dei ricercatori delle scienze sociali", ha detto Warren, "stanno legando le loro mani".

Sebbene Warren non abbia fatto riferimento per nome al senatore Tom Coburn (R-OK), non ha tirato pugni per attaccare il suo emendamento di marzo a un conto di spesa a livello di governo che richiede a NSF di certificare che ogni borsa di studio è rilevante per lo sviluppo economico o nazionale sicurezza. "Mi fa male i denti parlare di" emendamento di Coburn, ha confessato a un pubblico riconoscente.

Warren ha detto che i legislatori non hanno affari che impongono requisiti speciali sulle scienze sociali che non si applicano alle altre discipline scientifiche. "Il Congresso non direbbe mai al National Institutes of Health quali progetti biomedici sono e non valgono la pena di finanziare", ha tuonato. "Non direbbe mai a NSF di non finanziare i chimici universitari per paura di scoprire qualcosa che i politici preferirebbero non sapere".

"La ricerca sulle scienze sociali è una bussola per i politici", ha aggiunto. "Ci indirizza nella giusta direzione". Ponendo delle restrizioni su ciò che la NSF può finanziare, ha avvertito, "minaccerà la capacità del Congresso di prendere buone decisioni tagliando l'oleodotto di analisi rigorose per identificare quali politiche funzionano e quali politiche non fanno". lavoro. "Warren ha detto che era sicura che il Congresso" alla fine "rimuoverà la lingua di Coburn, ma che i tempi sono incerti. "La domanda è quanto tempo ci vorrà."

Warren ha citato il proprio lavoro come un esempio di come la ricerca finanziata dalla NSF può ribaltare la saggezza convenzionale e offrire ai responsabili delle politiche nuove idee su importanti questioni sociali. Nel 1983, la divisione di Scienze Sociali ed Economiche della NSF ha assegnato $ 110.000 a Warren, poi un professore di legge all'Università del Texas, Austin, e due colleghi, Teresa Sullivan e Jay Westbrook, per studiare perché la gente va in bancarotta. Il loro lavoro ha portato a un libro influente, Come perdoniamo i nostri debitori: bancarotta e credito al consumo in America .

"Ha esposto uno dei maggiori malintesi sulle cause della bancarotta", ha spiegato. "Abbiamo dimostrato che non era una spesa irresponsabile ... ma eventi della vita come una grave malattia, la perdita del lavoro o lo scioglimento della famiglia." Warren ha detto che "sono solo uno dei tanti studiosi che hanno utilizzato i finanziamenti NSF per cambiare il modo in cui pensiamo all'economia, al comportamento umano, alle nostre comunità e alla nostra struttura politica ".

Il discorso era il secondo di Warren in una settimana a promuovere il valore della ricerca di base. Il 28 ottobre, ha detto alla Camera di Commercio di Boston che il Congresso ha bisogno "di raddoppiare i nostri investimenti nella ricerca scientifica e biomedica e creare più certezza anno per anno per quei finanziamenti". Entrambi i passaggi sono importanti, ha detto ieri al pubblico della COSSA, se i politici sperano di fare "buone scelte ... che in realtà risolvono i problemi". Altrimenti, ha detto, "stiamo facendo delle costose supposizioni" su come sistemare ciò che affligge il paese.

Warren è una stella nascente nel Partito Democratico. Dopo una lunga carriera nel mondo accademico, tra cui circa 15 anni nella facoltà di giurisprudenza dell'Università di Harvard, è venuta a Washington per consigliare il presidente Barack Obama sulla riforma del credito al consumo durante la crisi finanziaria globale. Nel 2012, è stata la prima donna eletta al Senato del Massachusetts. Le sue nomine di commissione includevano un posto nel pannello Salute, istruzione, lavoro e pensioni, che sovrintende a molte questioni importanti per la ricerca e le comunità accademiche.

Warren ha detto che ha deciso di fare della ricerca una delle sue priorità legislative "in parte perché non è un'area in cui gli altri combatteranno ... e in parte per ripagare gli investimenti fatti in me da giovane erudito." Ma ha detto al pubblico che lei non può farlo da solo. "Sei la nostra migliore speranza. Se siamo alleati, abbiamo una possibilità di combattere. "

Loading ..

Recent Posts

Loading ..