Il voto svizzero per frenare l'immigrazione potrebbe ostacolare la ricerca

Nestlé, con sede a Vevey, è una delle società unite nelle industrie della scienza, che ha messo in guardia contro le quote di immigrazione in Svizzera.

BRUXELLES- Gli svizzeri hanno acconsentito per limitare l'afflusso di migranti sul loro territorio ieri, gettando un'ombra incerta sulle relazioni dell'Unione europea con il suo piccolo, prospero vicino. Le restrizioni potrebbero anche rendere difficile per le società e le università svizzere assumere personale straniero e potrebbero influire su legami di ricerca più ampi tra l'Unione europea e la Svizzera.

In un referendum tenutosi ieri, il 50,3% degli elettori ha accettato di "fermare l'immigrazione di massa" stabilendo quote annuali. (L'idea è stata avanzata dal partito di destra UDC / SVP come una cosiddetta iniziativa popolare federale per modificare la Costituzione.) Il risultato del referendum vincola il governo - che si oppone alle restrizioni - a intraprendere azioni legislative e modificare il sistema di immigrazione della Svizzera e trattati internazionali entro 3 anni. Il governo, noto come il Consiglio federale, ha detto in una dichiarazione dopo il voto che "si metterà al lavoro per attuare [limiti quantitativi e quote] senza indugio".

Le imprese svizzere avevano fatto una campagna contro le restrizioni, avvertendo che avrebbero isolato il paese e messo a repentaglio la sua R & S di classe mondiale. Secondo la stessa Unione Europea Quadro di valutazione dell'innovazione , Il sistema di ricerca e innovazione della Svizzera supera tutte le E.U. paesi.

Un'associazione di industrie chimiche, farmaceutiche e biotecnologiche chiamata scienceindustries, che include i produttori di farmaci Novartis e Roche, ha affermato che le aziende con sede in Svizzera si affidano a lavoratori altamente qualificati provenienti da altri paesi della Svizzera per mantenere un vantaggio sui concorrenti. Su 67.000 persone che le sue aziende associate impiegano in Svizzera, il 45% proviene dall'estero, dice l'associazione.

Le quote di immigrazione "potrebbero rendere il futuro reclutamento di ricercatori e membri delle loro famiglie provenienti dai paesi dell'UE più oneroso per i membri della nostra azienda", dice Beat Moser, direttore generale delle industrie della scienza. Scienza Insider in una e-mail. Se le restrizioni devono andare avanti, il gruppo chiede un "sistema semplice ed efficiente che mantenga l'accesso delle nostre aziende al mercato del lavoro dell'UE".

L'impatto economico di queste misure dipenderà dalle cifre effettive delle quote e da come vengono applicate le restrizioni, afferma Yves Flückiger, professore di economia del lavoro e vice-rettore dell'Università di Ginevra in Svizzera. Ad esempio, il governo potrebbe decidere di applicare restrizioni diverse per diversi settori economici o aree geografiche, dice Flückiger.

Il voto potrebbe anche avere conseguenze più ampie per le relazioni del paese con l'Unione europea. Nel 1999, la Svizzera e l'Unione europea hanno firmato a pacchetto di accordi bilaterali , compreso un accordo sulla libera circolazione delle persone che consente a E.U. cittadini per vivere e lavorare in Svizzera e viceversa. Fissare le quote sui migranti violerebbe tale principio. "L'UE esaminerà le implicazioni di questa iniziativa sulle relazioni UE-Svizzera nel suo insieme", ha affermato la Commissione europea in una dichiarazione dopo il voto .

Il pacchetto del 1999 comprende anche un accordo di ricerca che consente agli scienziati svizzeri di concorrere per ottenere finanziamenti da Orizzonte 2020, il nuovo programma di ricerca settennale dell'Unione europea, che valgono 15 miliardi di euro nei prossimi 2 anni . Ora, la loro partecipazione potrebbe essere in pericolo, perché tutti e sette gli accordi sono collegati attraverso una cosiddetta clausola ghigliottina: se uno di essi finisce, anche gli altri cessano di avere effetto.

Infatti, gli scienziati svizzeri potrebbero essere tra le prime vittime a colpi di arma da fuoco del referendum. Si prevedeva che la Svizzera includesse la Croazia, entrata nell'Unione europea lo scorso anno, nel suo accordo sulla libera circolazione delle persone. "Se la Svizzera ci dice che devono premere il pulsante di pausa su questo, questo avrà conseguenze", dice un E.U. fonte. La Svizzera potrebbe perdere il suo status privilegiato di paese associato a Orizzonte 2020 e Erasmus +, il programma di finanziamento dell'istruzione superiore dell'Unione europea, che comprende l'inclusione della Croazia come precondizione alla partecipazione della Svizzera.

Gli scienziati con sede in Svizzera hanno molto da perdere, poiché sono andati molto bene sotto la precedente E.U. programmi scientifici. Più di una proposta di ricerca su quattro in Svizzera ha ottenuto finanziamenti nell'ambito del Settimo programma quadro, il predecessore di Orizzonte 2020. Si tratta del quarto tasso di successo più alto in media. Scienziati svizzeri hanno assicurato 1,27 miliardi di euro in E.U. finanziamento della ricerca tra il 2007 e il 2012, secondo i dati della Segreteria di Stato svizzera per l'istruzione, la ricerca e l'innovazione. Ciò includeva circa 356 milioni di euro in ambite borse di ricerca di base del Consiglio europeo della ricerca.

Il paese è anche sede del CERN, il più grande laboratorio di fisica delle particelle del mondo, secondo il quale il referendum non avrà alcun impatto sul suo reclutamento. "Il CERN è un'organizzazione internazionale e quindi non offriamo permessi di lavoro potenzialmente soggetti a quote", dice un portavoce Scienza Insider in una e-mail.

La Svizzera conta circa 8 milioni di abitanti, il 23,3% stranieri. Secondo la commissione , circa 1 milione di E.U. i cittadini vivono in Svizzera e altri 230.000 attraversano quotidianamente il confine per lavoro, mentre 430.000 svizzeri vivono nell'Unione europea.

* Aggiornamento, 11 febbraio: 10:58 am: Questa storia è stata aggiornata per includere la risposta di un portavoce del CERN.

* Chiarimento, 21 febbraio, 11 a.m .: La Svizzera non sarebbe esclusa da Orizzonte 2020 e Erasmus +; il paese potrebbe ancora partecipare a determinate condizioni.

Loading ..

Recent Posts

Loading ..