L'audizione del Senato degli Stati Uniti sull'Atto COMPETI avvia una lunga e difficile strada verso la ri-autorizzazione

Il senatore Jay Rockefeller (D 1

Il senatore Jay Rockefeller (D 1

Calcio d'inizio. Il senatore Jay Rockefeller (D-WV) presiede un comitato del Senato degli Stati Uniti che spera di rinnovare una parte fondamentale della legislazione scientifica.

Wikimedia

La linea per entrare nell'auditori ieri pomeriggio è scesa di due rampe di scale nel Russell Office Building del senato degli Stati Uniti a Washington, DC. La sua lunghezza rifletteva il desiderio dei lobbisti della scienza di assistere a un fenomeno sempre più raro a Washington - il sostegno bipartisan alla ricerca di un comitato scientifico del Congresso.

L'udienza era il una mossa di apertura da parte del comitato per il commercio e la scienza del Senato per autorizzare di nuovo l'Atto di COMPETI in America del 2010 , che disciplina i programmi di ricerca e istruzione in diverse agenzie. Ci sono diverse ragioni per cui ciò sarà una battaglia in salita, non ultimo perché i leader repubblicani del pannello equivalente nella Camera dei Rappresentanti degli Stati Uniti hanno una visione molto diversa del ruolo del governo nella ricerca. Ma l'udienza di ieri è stata una festa d'amore vecchio stile, un caloroso abbraccio dei principi che la comunità di ricerca accademica tiene cara.

Il testimone di apertura era un repubblicano, il senatore Lamar Alexander del Tennessee. Ha esortato il panel guidato dai Democratici a "finire il lavoro" di raddoppiare i budget della National Science Foundation, dell'Istituto Nazionale degli Standard e della Tecnologia e dell'Ufficio delle Scienze del Dipartimento dell'Energia, uno degli obiettivi principali della Legge 2007 sui COMPETI che Il Congresso non si è mai avvicinato al raggiungimento.

"Da dove verranno i soldi?" Chiese Alexander, prima di rispondere lui stesso alla domanda. "Ci sono molte cose che facciamo meno importanti" della ricerca, ha affermato. Ha anche esortato il gruppo a svolgere il suo ruolo nel più ampio processo legislativo: "autorizza quali dovrebbero essere i nostri obiettivi, e poi spetta al comitato per gli stanziamenti decidere quanto spendere".

La testimonianza allegra di Alexander ha dato il tono all'udienza di due ore. I membri di entrambe le parti del corridoio hanno premuto un secondo gruppo di testimoni del mondo accademico e dell'industria per spiegare perché il sostegno federale alla ricerca di base e all'istruzione STEM (scienza, tecnologia, ingegneria e matematica) è così importante. Hanno chiesto quali ulteriori passi il governo dovrebbe prendere per assicurarsi che gli Stati Uniti restino una potenza innovativa di fronte alla crescente concorrenza dal resto del mondo. Erano particolarmente desiderosi di sentire Maria Klawe, presidente dell'Harvey Mudd College di Claremont, in California, e una scienziata informatizzata, sul successo del college nell'incrementare il numero di donne che studiano informatica, rendendo l'argomento più attraente per loro.

"Dovremmo aggiungere ulteriori slot di facoltà in informatica?", Si chiedeva la senatrice Maria Cantwell (D-WA), il cui stato è sede di Microsoft e di molte altre società high-tech. "Assolutamente," disse Klawe.

C'era tuttavia una voce dissenziente nel coro. Ridurre il massiccio debito del paese, ora a $ 17 trilioni e crescere ogni giorno, deve essere la massima priorità del governo, ha sostenuto il senatore Ron Johnson (R-WI). "Mi piacerebbe parlare di spendere più soldi per la ricerca di base", ha detto. "Ma fino a quando non affronteremo il fatto che due terzi del nostro budget sono fuori controllo, sul pilota automatico ... stiamo davvero rubando il futuro dei nostri bambini".

Johnson era anche sprezzante di quella che lui considerava la formula di Harvey Mudd per attirare più donne e minoranze non asiatiche nell'informatica. "Sono tutto per la progettazione di lezioni divertenti e interessanti", ha detto in risposta alla descrizione di Klawe di come le donne potrebbero superare la loro "sindrome da impotenza" facendo programmazione e ricerca in un ambiente di supporto. "Ma la realizzazione richiede rigore e duro lavoro, e questo è il messaggio che dobbiamo trasmettere ai nostri giovani".

Johnson poi lasciò l'aula, ma Klawe usò la prima parte della sua risposta a una domanda di un altro senatore per rispondere ai commenti di Johnson. "Mi piacerebbe solo dire che creare qualcosa di interessante e divertente non significa che tu stia portando via il rigore. Non sono in opposizione ".

In breve commenti a Scienza Insider dopo l'audizione, il presidente senatore Jay Rockefeller (D-WV) - che andrà in pensione l'anno prossimo - ha detto che "è completamente d'accordo" con la prescrizione di Alexander per il comitato e che il raddoppio del bilancio rimane un obiettivo importante della riautorizzazione. Ha detto che il comitato è "interessato a tutti i punti di vista" sul controverso piano dell'amministrazione di riorganizzare l'educazione STEM, che ha suscitato aspre critiche da parte della comunità e di molti legislatori.

Il comitato per il commercio sta assumendo un ruolo guida nella preparazione della nuova legislazione, che nei precedenti turni era uno sforzo congiunto degli altri due gruppi del Senato che sovrintendevano all'energia e all'istruzione. Il fatto che Alexander sia il membro di classifica del panel educativo, tuttavia, suggerisce che Rockefeller abbia già posto le basi per un approccio bipartisan. Rockefeller ha rifiutato di dire quando il comitato sarebbe pronto a far circolare un progetto di legge ma ha notato che era una priorità assoluta per il gruppo.

Loading ..

Recent Posts

Loading ..