L'autorità di denominazione zoologica ottiene una nuova prospettiva di vita

Il salvataggio della Commissione internazionale sulla nomenclatura zoologica farà in modo che i biologi abbiano un posto per risolvere dispute di denominazione, come quella su questa tartaruga gigante ufficialmente nota come Testudo gigantea.

La Commissione internazionale per la nomenclatura zoologica (ICZN), finanziariamente assediata, ha trovato una nuova casa - e qualche sicurezza finanziaria temporanea - a Singapore.

Formato nel 1895, a Londra ICZN stabilisce le regole per nominare nuove specie identificate, circa 16.000 all'anno, e risolve le controversie sui nomi di animali sia viventi che estinti. Senza questo sforzo, ci sarebbe " qualcosa di simile all'anarchia nella denominazione degli animali ", Ha detto Michael Dixon, direttore del Museo di storia naturale del Regno Unito, a Londra Scienza all'inizio di quest'anno.

Ma la fiducia caritatevole con base nel Regno Unito che ha sostenuto l'ICZN ha finito i soldi, e l'Università Nazionale di Singapore (NUS) e il Museo di Storia Naturale sono venuti in soccorso. Come annunciato il 18 novembre a Singapore, dove si riunirà la commissione, NUS ospiterà la segreteria, con uno staff a tempo pieno che coordina le attività mondiali di ICZN. Il direttore della commissione Bollettino della nomenclatura zoologica continuerà ad essere basato presso il Museo di Storia Naturale. Il presidente dell'ICZN Jan van Tol, del Naturalis Biodiversity Center di Leida, nei Paesi Bassi, afferma che le due istituzioni si divideranno approssimativamente tra i $ 155.000 della commissione e le spese annuali.

Oltre alla linea di vita, "riteniamo sia importante trasferirsi in Asia, [perché] c'è molta attività in tassonomia", dice Van Tol. I 26 commissari provengono da 19 paesi, e con uffici in Europa e in Asia, "ora siamo veramente i Internazionale Commissione per la nomenclatura zoologica ", afferma Daphne Fautin, zoologa dell'Università del Kansas, Lawrence, che è vice presidente di ICZN.

I nuovi ospiti sono ugualmente entusiasti. "A Singapore c'è una crescente consapevolezza dell'importanza della biodiversità e delle specie [conservazione] soprattutto in relazione al riscaldamento globale, dice Barry Halliwell, vice presidente della NUS per la ricerca." L'università è "piuttosto orgogliosa" di sostenere la commissione con un impegno fino a 100.000 dollari di Singapore ($ 80.000) all'anno per 3 anni.

La disposizione è intesa a fornire un po 'di respiro in modo che ICZN possa riflettere su come garantire la sua sopravvivenza a lungo termine. Van Tol dice che sperano di ottenere ulteriori musei di storia naturale per fornire supporto in natura o in contanti. Dice che ora stanno discutendo sulla possibilità che un'istituzione si occupi della gestione dello ZooBank della commissione, il registro ufficiale dei suoi nomi zoologici. Sperano anche di costruire una dotazione per sostenere il segretariato.

La raccolta di fondi e la gestione sono compiti non familiari per i commissari. "Per 40 o 50 anni, abbiamo lasciato problemi finanziari alla fiducia, ora dobbiamo preoccuparci del nostro modello di business, della nostra segreteria, di come diventare più redditizi e di ottenere più stakeholder per mettere soldi sul tavolo, "dice Peter Ng, un ittiologo e membro della commissione NUS.

Nel frattempo, l'ICZN deve continuare a svolgere la sua missione principale, che consiste nel risolvere questioni come una disputa sul nome di una tartaruga gigante, più comunemente nota come Testudo gigantea , trovato nell'atollo dell'Oceano Indiano di Aldabra. La confusione sull'identificazione di questo rettile si estende tra il XIX e l'inizio del XX secolo. Diversi scienziati utilizzavano e sostenevano appassionatamente nomi diversi. Un ricercatore ha chiesto formalmente alla Commissione di risolvere la questione nel 2009. Da allora, più di 80 parti interessate hanno espresso commenti, talvolta attaccando altri scienziati. "Il caso di gigantea Era molto emotivo ", dice Ng. Poiché era stato utilizzato più a lungo ed era più diffuso, i commissari all'inizio di quest'anno hanno votato Testudo gigantea , una decisione che "conserva la stabilità", dice Ng.

Senza un'autorità centrale di denominazione, tali conflitti potrebbero non essere mai risolti. "La commissione fu formalmente organizzata nel 1895 perché per i precedenti cento anni che la nomenclatura zoologica era esistita, era stata caotica", dice Fautin. Lei crede che se la commissione cessa di esistere, "ci sarebbe un periodo di caos e quindi dovrebbe essere reinventato".

Loading ..

Recent Posts

Loading ..