Lasers Unearth Lost 'Agropolis' del New England

Nascosto in bella vista. Le immagini aeree di Plainfield, Connecticut, mostrano una regione coltivata nel 1936 (a sinistra) e nel 2012 (a metà). Le mappe digitali di elevazione LiDAR (a destra) rivelano le strade, i muri di pietra e gli edifici di un'antica "agropoli", nascosti sotto la volta.

Le rovine nascoste sono abituali nel giungle selvagge del Sud America o sulle bianche rive del Mar Mediterraneo. Ora, i ricercatori hanno scoperto una cultura a lungo perduta più vicina alla civiltà occidentale, nel New England.

Oggi, la parte meridionale del New England è avvolta da foreste lussureggianti, i cui colori autunnali attirano ogni anno migliaia di turisti e escursionisti. I centri urbani - Boston, Providence, Hartford - sono disseminati ovunque. Riavvolgere l'orologio di 300 anni, tuttavia, e il paesaggio sarebbe irriconoscibile, con gran parte della campagna boscosa sostituita da fattorie di cento acri. L'agricoltura fu re in Nuova Inghilterra fino a quando l'industrializzazione diffusa nel 19 ° secolo ha portato i contadini ad abbandonare i loro campi e trasferirsi in città. La foresta si mosse e presto recuperò la terra sconfessata, nascondendo le reliquie strutturali di un vasto passato agrario.

In un nuovo studio, che sarà pubblicato nel numero di marzo del Journal of Archaeological Science , i geografi Katharine Johnson e William Ouimet dell'Università del Connecticut, Storrs, ha scoperto questi siti preservati senza mai sollevare una pala . Utilizzando sondaggi aerei creati da LiDAR , una tecnica di mappatura laser-guidata, la squadra ha rilevato i resti appena percettibili di un'antica "agropoli" intorno a tre città rurali del New England.

Vicino ad Ashford, nel Connecticut, una vasta rete di strade controbilanciate da muri di pietra venne alla luce sotto un baldacchino di querce e abeti rossi. Più della metà della città è stata rimboschita dal 1870, secondo documenti storici, esemplificando l'estensione del volo rurale che ha caratterizzato la fine del 1800. Alcune strutture erano alte meno di 2 piedi e sepolte in parti inaccessibili della foresta, rendendole essenzialmente invisibili alla cartografia sul terreno.

Nella zona rurale di Westport, nel Massachusetts, i confini delle proprietà moderne erano sovrapposti a muri di pietra stagionati che sono stati scoperti da LiDAR. Esaminando mappe storiche risalenti agli inizi del 1700, il team ha appreso che queste demarcazioni erano appena cambiate nel corso dei secoli.

Le incalcolabili conseguenze di questo abbandono agricolo sull'ecosistema moderno sono un'altra storia raccontata dall'archeologia LiDAR. Piante invasive come arbusti di crespino giapponese hanno capitalizzato su campi aperti abbandonati che stavano tornando alle foreste. Anche le specie native hanno beneficiato. Il pino bianco, una specie di legname aggressivo, prese piede nel New England a metà del XIX secolo fino alla metà del 20 ° secolo quando le fattorie furono abbandonate, afferma l'ecologista David Foster della Harvard University, che non fu coinvolto nel lavoro. "Il fatto fondamentale è che la storia di un sito influenza fortemente le condizioni ambientali e il tipo di vegetazione che si sviluppa", afferma. "Pertanto, finisce per avere un retaggio di impatti sulla vegetazione oggi."

"Questo favoloso lavoro apre gli occhi a persone come me e altri ricercatori", dice Foster, che prevede di utilizzare LiDAR nelle sue future indagini sugli antenati delle foreste in Massachusetts. Mostra "che con uno sforzo relativamente piccolo, puoi generare un set di dati completamente nuovo di informazioni sul paesaggio."

Scoperte come una diga e le mura dimenticate di una segheria una volta ronzante vicino a Tiverton, nel Rhode Island, aiuteranno a quantificare l'impatto che l'agricoltura in stile inglese ha avuto sulla continuità tra paesaggi storici e moderni, dice Johnson. Lo studio delle dinamiche della vegetazione vicino ai siti potrebbe creare una storia vivente dell'ecosistema, spiega, spiegando quanta terra è stata spostata dagli agricoltori o come gli umani hanno influenzato i sistemi fluviali in passato per guidare la conservazione del territorio in futuro. Aiuterà anche le società storiche a documentare nuovi punti di riferimento. Dato che alcune rovine risiedono su terreni privati, questa mappatura preserverà un quadro storico più completo, nel caso in cui la terra sia mai stata venduta e sviluppata, dice.

Loading ..

Recent Posts

Loading ..