Relazione speciale: NSF può dare il giusto effetto ai rotatori? Parte 2

Scienza ionosferica. Stromme ha aiutato a gestire un programma NSF che finanzia i radar, come questo nell'Artico, che sondano come le particelle cariche interagiscono con la ionosfera terrestre producendo fenomeni come l'aurora boreale. 1

Gli scienziati in prestito a NSF non hanno alcuna protezione se la condotta sul lavoro è messa in discussione

Anja Strømme piange ancora quando descrive come ha improvvisamente perso il suo lavoro questa primavera alla National Science Foundation (NSF). Ma ha deciso di raccontare la sua storia, per quanto dolorosa, nella speranza che altri scienziati possano evitare l'esperienza straziante che ha attraversato.

Formatosi come fisico ionosferico, Strømme ha iniziato a lavorare a NSF nel marzo 2012 come ufficiale di programma nella sua sezione geospaziale. Ma lei non è mai stata un impiegato federale. Invece, era una "rotatrice", in congedo da SRI International, un istituto di ricerca senza scopo di lucro a Menlo Park, in California, nell'ambito di un programma che NSF utilizza molto più di qualsiasi altra agenzia di ricerca federale (vedi Parte 1, " NSF ha sollecitato a migliorare la supervisione del programma per gli scienziati in prestito ").

Strømme è stato il principale investigatore per un incoerente impianto radar a dispersione in Groenlandia che SRI opera per NSF quando è stata invitata a venire in agenzia per chiarire un arretrato di richieste di sussidi nel suo programma di aeronomia. Strømme dice che all'inizio era riluttante a lasciare l'SRI, ma accettò di accettare la sfida come un modo per "restituire" ad un'agenzia che ammirava molto.

Strømme ha apprezzato il lavoro alla NSF ed è rimasta molto colpita dalla dedizione dei suoi colleghi. Dice anche che stava facendo buoni progressi nel ridurre il ritardo. Anche se il suo appuntamento iniziale doveva durare 12 mesi, il suo capo alla fine le ha chiesto di rimanere per altri 6 mesi, una richiesta a cui lei e SRI hanno prontamente accettato.

Tuttavia, pochi giorni prima della fine del suo primo anno, la sua vita fu improvvisamente capovolta. I disordini sono iniziati il ​​pomeriggio del 14 marzo, quando Strømme è stato convocato per un incontro nell'ufficio del direttore della divisione di Scienze atmosferiche e geospaziali della NSF, Michael Morgan. Con lui c'era David Verardo, un capo sezione che funge anche da funzionario di etica della divisione. Il suo supervisore non era presente.

Quello che segue è il resoconto di Strømme dell'incontro. Entrambi i dirigenti hanno rifiutato di commentare la sostanza di ciò che è accaduto, anche se Verardo ha detto Scienza Insider che "l'Agenzia offre a ciascun dipendente, revisore e relatore un'ampia consulenza e opportunità per soddisfare gli standard NSF" in materia di condotta etica e che "abbiamo seguito tale processo e mantenuto tali standard nel caso in cui tu sia interessato".

L'incontro è iniziato con Strømme seduto e sentendosi dire: "Capisci quanti problemi ci sono?" Stordito, ha detto che non aveva idea di cosa stessero parlando. "Sai cosa hai fatto", fu la risposta, dice lei. Dopo aver ripetutamente chiesto i dettagli, dice che le è stato detto che aveva commesso "diversi reati federali" e "andrebbe in prigione".

Le dure parole erano così inaspettate, dice, che cominciò a chiedersi se avrebbe potuto fraintendere ciò che i suoi accusatori stavano dicendo. "Sembrava uno scherzo. È stato difficile prenderli sul serio ", dice.

Tuttavia, man mano che la riunione continuava, si rendeva conto di essere stata accusata di aver violato diverse regole contro i conflitti di interesse in relazione alle domande di sussidio che aveva gestito. "Non mi è mai stato detto esattamente quello che avevo fatto", dice Scienza Insider ", ma mi è stata data l'impressione di aver in qualche modo favorito l'SRI in qualche modo." Le è stato anche detto di non menzionare l'incontro a nessuno, incluso il suo supervisore.

Dopo che lasciò la stanza, tuttavia, Strømme passò i giorni successivi a cercare freneticamente di saperne di più sul suo presunto comportamento scorretto. Non ha mai ricevuto una lista di particolari. Ha anche appreso che non c'era né un modo per i rotatori di presentare un reclamo, né rispondere direttamente alle accuse. Entro una settimana, i funzionari della NSF l'hanno informata che non lavorava più alla fondazione.

Funzionari senior del NSF hanno rifiutato le ripetute richieste di discutere se le politiche di agenzia sono state seguite nel caso di Strømme, e un portavoce di NSF ha detto Scienza Insider che "NSF ha risposto a tutto ciò che riguarda il pezzo IPA su cui stai lavorando". Tuttavia, l'agenzia ha fornito Scienza Informazioni privilegiate con risposte scritte a un elenco di domande relative alle relazioni dell'ispettore generale su come NSF gestisce i rotatori, noti anche come IPA, a causa della legge sul personale intergovernativa del 1970 che autorizza il loro uso (cfr. Parte 1 ).

Strømme è tornata al suo vecchio lavoro alla SRI, dove dice che la gente è stata "estremamente solidale". Ma sta lottando per raccogliere i pezzi di ciò che vede come la sua carriera spezzata. "Non ho futuro", dice Strømme, una cittadina norvegese che ha ricevuto il suo dottorato. nel 2003 presso l'Università di Tromsø e chi è nel mezzo della domanda di residenza permanente negli Stati Uniti. "Nessuno sa cosa sia successo. Ma sanno che c'era un conflitto tra me e NSF. "

NSF era nei suoi diritti legali per forzare la sua partenza, riconosce Strømme. I Rotator lavorano in base ad un accordo standard secondo il quale NSF, la loro istituzione o l'individuo possono cessare in qualsiasi momento. "Ma questo non lo rende giusto", dice. "Il sistema deve essere cambiato per proteggere i futuri [rotatori] da qualcosa del genere."

I colleghi di Strømme, alcuni dei quali lavorano ancora alla NSF e hanno parlato solo dopo aver promesso l'anonimato, dicono che ritengono che l'agenzia abbia reagito in modo esagerato a quello che era al massimo un errore burocratico. Le sue azioni non hanno avuto alcun impatto negativo sul decantato sistema di revisione paritaria di NSF, dicono, aggiungendo che sono rimasti scioccati quando è stata costretta a lasciare l'agenzia. "Si sente maltrattata e disonorata, e non avrebbe dovuto mai accadere", dice uno scienziato.

Un ex vice direttore del NSF che ha familiarità con il caso preoccupa che l'incidente possa far sì che molti scienziati e ingegneri pensino di venire in NSF come un rotatore per ripensare a una simile mossa. Potrebbe anche minare la capacità dell'agenzia di mantenere una forza lavoro di alta qualità, dice Kathie Olsen, che ha lavorato presso NSF per quasi 2 decadi e ha ricoperto il ruolo di vice direttore e direttore operativo NSF dal 2005 al 2009. "Non è così NSF," lei dice. "Questo non è il modo in cui NSF opera".

Scienza ionosferica. Stromme ha aiutato a gestire un programma NSF che finanzia i radar, come questo nell'Artico, che sondano come le particelle cariche interagiscono con la ionosfera terrestre producendo fenomeni come l'aurora boreale. 1

Scienza ionosferica . Stromme ha aiutato a gestire un programma NSF che finanzia i radar, come questo nell'Artico, che sondano come le particelle cariche interagiscono con la ionosfera terrestre producendo fenomeni come l'aurora boreale.

AMISR / SRI Internazionale

AMISR / SRI Internazionale

Scienza ionosferica . Strømme ha aiutato a gestire un programma NSF che finanzia i radar, come questo nell'Artico, che sondano come le particelle cariche interagiscono con la ionosfera terrestre, producendo fenomeni come l'aurora boreale.

Domande su una lettera

Quindi cosa è successo realmente? Strømme dice che non le è mai stato detto cosa ha fatto di sbagliato. Ma Scienza Insider ha ottenuto un promemoria in cinque paragrafi del team legale interno di NSF alla direzione delle geoscienze che tocca diversi aspetti importanti del caso. Il memoriale del 20 marzo è stato scritto da Karen Santoro, funzionario di etica designato dell'agenzia, a Margaret Cavanaugh, a capo della direzione. Si raccomanda che l'agenzia termini l'accordo IPA di Strømme a causa di diverse presunte violazioni etiche.

L'accusa principale nella lettera di Santoro riguarda ciò che descrive come "una lettera di sostegno" che Strømme ha scritto per un candidato alla sovvenzione NSF mentre era alla SRI prima di arrivare all'agenzia. È stato incluso in una proposta di ricerca che Strømme, in qualità di ufficiale del programma NSF, alla fine ha approvato per il finanziamento. "Raccomandare un premio che contenga una lettera di sostegno firmata dallo stesso responsabile del programma sembra essere una violazione degli standard etici", osserva la nota. Continua, "la questione qui, molto semplicemente, è se il responsabile del programma abbia mantenuto la sua imparzialità nell'elaborare" il premio.

Strømme insiste che le sue azioni non equivalgono a un conflitto di interessi. E i colleghi sostengono il suo resoconto degli eventi. Cavanaugh non ha voluto commentare il memo.

Prima di tutto, dice Strømme, la lettera non era in "supporto" della proposta di sovvenzione, ma invece una dichiarazione di massima è stata inclusa in molte proposte. NSF paga SRI per gestire e mantenere un impianto a Sondrestrom, in Groenlandia. Fa parte di una rete di sei stazioni radar incoerenti finanziate da NSF che si estendono dall'Artico alle Ande per monitorare l'atmosfera superiore e le condizioni meteorologiche spaziali. Ogni ricercatore che richiede finanziamenti NSF per utilizzare la struttura di Sondrestrom è invitato a includere nella propria domanda una lettera dell'SRI che verifichi che lo strumento sia in grado di eseguire l'esperimento proposto e promette di fornire al ricercatore i dati pertinenti.

"Ho scritto centinaia di tali lettere", dice. "Dicono, in effetti: 'Se vieni finanziato, faremo il radar per te.'" Dice che non ha alcun ricordo di questa particolare lettera.

Strømme osserva che la proposta contenente la lettera è stata inviata per revisione dal suo predecessore. Inoltre, un altro collega ha scritto la lettera raccomandando che la proposta sia finanziata. Solo allora fu indirizzato a Strømme, anche se non avrebbe dovuto essere.

NSF utilizza un sistema elettronico per segnalare conflitti reali o percepiti. Se avesse individuato la lettera di Strømme nel pacchetto, le avrebbe detto che aveva un potenziale conflitto sulla proposta e l'aveva indirizzata a qualcun altro. Ma il sistema si ruppe, dando a Strømme l'opportunità di aggiungere la sua firma. "Non avrei dovuto essere in grado di firmare", dice. "Ma in ogni caso, non ci sono stati benefici monetari per l'SRI."

Strømme nota anche che era abituata a ricusarsi dal gestire le proposte che potrebbero rappresentare un conflitto. Secondo le e-mail ottenute da Scienza Insider, si è ricusata dal gestire almeno 10 proposte, che sono state riassegnate ai colleghi. "Lo stavamo facendo da un anno", dice, "quindi è stato piuttosto uno shock ascoltare all'incontro riguardo a tutte le cose terribili che avrei dovuto fare".

Il memorandum di Santoro sottolinea l'importanza di una regola che richiede che "i dipendenti si sforzeranno di evitare azioni che creino l'apparenza di violare la legge o gli standard etici". Descrive anche altri esempi di presunta cattiva condotta da parte di Strømme che il fisico contesta. Uno comporta "la gestione di molte altre proposte e riconoscimenti con lettere di sostegno dalla sua istituzione d'origine". Strømme afferma che l'accusa non è semplicemente vera. Un altro è che Strømme ha tenuto un corso di formazione dei conflitti richiesto online piuttosto che di persona; Strømme dice che le è stato dato il permesso di seguire il corso online. È anche accusata di "ignorare il parere di un funzionario dei conflitti". Strømme dice di non aver mai ricevuto alcun consiglio da un funzionario dei conflitti NSF e certamente non l'avrebbe ignorato se fosse stato offerto.

Nessun ricorso

Non è chiaro chi abbia livellato le accuse contro Strømme e su come la NSF le abbia investigate. Il lavoro di Santoro presso l'ufficio del consiglio generale comprende indagini su presunte violazioni di condotta etica, inclusi conflitti di interesse percepiti o reali. Nel caso di Strømme, tuttavia, il legwork investigativo sembra essere stato fatto da qualcuno all'interno della divisione di Scienze atmosferiche e geospaziali, a cui appartiene il programma di aeronomia.

Santoro ha rifiutato diverse richieste da parte di Scienza Insider per discutere di come ha gestito l'indagine. Ma il suo memo nota che il presunto conflitto derivante dalla lettera di sostegno di Strømme "è stato recentemente portato alla mia attenzione". Nel paragrafo successivo, aggiunge che "saremmo stati in una posizione migliore per prendere le misure appropriate per risolvere eventuali conflitti ... se un funzionario di etica OGC era stato informato della proposta nel momento in cui la proposta è stata assegnata a [Strømme]. "

Charlie Brown ha ricoperto il ruolo di Santoro come funzionario di etica designato da NSF per 15 anni prima di ritirarsi dall'NSF nel 2007. Dice che è piuttosto inusuale per l'ufficio di etica, che ha la responsabilità di svolgere tutte le indagini necessarie su presunti conflitti di interesse, di differire a qualcuno all'interno di una direzione di ricerca. Ci sono funzionari per i conflitti designati all'interno di ciascuna delle 30 divisioni di NSF, dice, ma sono destinati a essere "prevenuti dai conflitti ... non investigatori o avvocati. Le nostre porte sono aperte e dovrebbero venire da noi non appena sospettano un possibile conflitto. "

Brown, che non ha familiarità con il caso di Strømme, ha detto di essere sorpreso anche del fatto che Strømme non sia stato informato fino a poco prima che il suo accordo con l'IPA venisse chiuso e che fosse oggetto di indagini. Era anche turbato dal fatto che non avesse mai avuto la possibilità di rivedere le prove, e molto meno di rispondere alle accuse.

"Quando un ufficiale dei conflitti verrebbe da me," dice Brown, "la prima cosa che chiedo è:" Lo ammettono? "Poi mi assicurerei che tutti avessero la possibilità di dirmi cosa pensavano fosse successo . E certamente non scriverei una raccomandazione per liberarmi di qualcuno finché non avessi parlato con entrambe le parti ".

Se Strømme fosse stato un dipendente della NSF, avrebbe avuto diritto ai diritti e alle tutele garantiti ai lavoratori del governo permanente che siedono in cubicoli adiacenti. Anche il sindacato dei dipendenti della NSF avrebbe potuto difenderlo. Come rotatore piuttosto che come impiegato statale, tuttavia, non aveva nessuno che la osservasse.

Brown, il capo dell'etica NSF in pensione, afferma che è nell'interesse di NSF cercare di risolvere eventuali presunti conflitti per la soddisfazione di tutti gli interessati, anche se il caso coinvolge un rotatore a cui mancano le protezioni del servizio civile. "NSF ha bisogno degli IPA", afferma, "e abbiamo sempre desiderato che l'esperienza IPA fosse buona per loro e per la loro istituzione. L'obiettivo finale è assicurarsi che le cose siano state gestite correttamente. "

Guardando indietro a quello che le è successo, Strømme dice che non si è mai resa conto di quanto fosse vulnerabile. "Penso che l'idea di avere IPA sia geniale", afferma. "È un ottimo modo per mantenere le basi alla velocità. Quindi è molto importante che un tale sistema possa esistere. "

Dice che la reputazione stellare di NSF era una delle ragioni per cui era attratta dall'idea di diventare un rotatore. Ma ora vede l'agenzia con una luce meno lusinghiera.

"Non avevo mai visto così tante persone impegnate e impegnate fino al mio arrivo in NSF", dice. "Ma al momento, è davvero troppo pericoloso per gli scienziati. Ho letto l'accordo, ma non riuscivo a vedermi coinvolto in una situazione [dove sarebbe stata accusata di violare le regole di conflitto] perché non infrango le regole. Il fatto che una cosa del genere possa accadere e che non avrei avuto modo di difendermi o persino di ottenere informazioni, non è il modo in cui le cose dovrebbero funzionare ".

Leggi la parte 1, " NSF ha sollecitato a migliorare la supervisione del programma per gli scienziati in prestito ".

Ulteriori letture:

Informazioni su NSF Rotator Positions, della National Science Foundation.

"La vita di un responsabile del programma NSF", una serie in tre parti pubblicata sul blog The Spandrel Shop da Honey Bee Research Michelle Elekonich dell'Università del Nevada, Las Vegas.

"Rotating at National Science Foundation", di John B. Conway, pubblicato in un'edizione del 2005 del Annunci della American Mathematical Society .

"Rotatori" nella direzione delle geoscienze della National Science Foundation ", un rapporto su un sondaggio, in un'edizione del 2007 di Eos .

"Pronto per l'immagine più grande? Diventa un Program Director presso NSF! "Un articolo del 2013 di Hans Kaper della Society for Industrial and Applied Mathematics.

"Gli scienziati rotanti richiamano il tempo a NSF", un articolo nell'edizione del marzo 2005 di Staff Notes, pubblicato dalla University Corporation for Atmospheric Research.

Loading ..

Recent Posts

Loading ..