ScienceShot: Cosa ha ucciso Larsen B?

ScienceShot: Cosa ha ucciso Larsen B?

All'inizio del 2002, una massa galleggiante di ghiaccio di 200 metri di spessore, di dimensioni Rhode Island, attaccata alla Penisola Antartica, si è inaspettatamente frantumata e ha lasciato il posto nel giro di poche settimane. Mentre i ricercatori hanno rapidamente collegato la separazione ai laghi di acqua di fusione che si erano accumulati sulla cosiddetta superficie superiore del ghiaccio Larsen B e poi si sono incuneati in profondi crepacci, non avevano fornito una spiegazione convincente per ciò che ha provocato il collasso. Ora, una nuova analisi in Lettere di ricerca geofisica suggerisce che l'improvviso drenaggio di uno o più di quei laghi, e non semplicemente la loro presenza, scatenò la disintegrazione . Le analisi del team mostrano che quando un lago di melt drena attraverso la coltre di ghiaccio nel mare sottostante, il ghiaccio vicino, improvvisamente sollevato dal peso dell'acqua, sale verso l'alto. Ciò cambia gli schemi di stress nel ghiaccio, che si increspano attraverso la piattaforma di ghiaccio e possono causare il drenaggio dei laghi vicini, creando una reazione a catena grazie alla quale l'intera porzione di ghiaccio del ripiano di ghiaccio può scheggiarsi. Poco prima del collasso e delle sue conseguenze (mostrate mentre gli iceberg si stavano disperdendo il 7 marzo 2002), le immagini satellitari hanno mostrato oltre 2700 laghi di meltwater sulla superficie di Larsen B. Tutti i laghi misteriosamente e simultaneamente prosciugati poco prima della rottura - un possibile segnale di avvertimento per la futura piattaforma di ghiaccio crolla, sostiene la squadra.

Vedi altro Scienza Shots .

Loading ..

Recent Posts

Loading ..