ScienceShot: Earth's Orbit Reshapes Sea Floor

ScienceShot: Earth's Orbit Reshapes Sea Floor

SAN FRANCISCO, CALIFORNIA- Parla di una connessione a lunga distanza. Le variazioni orbitali della Terra - l'oscillazione e il cenno del pianeta sul suo asse rotazionale e l'allungamento ritmico della forma della sua orbita - possono influenzare la forma del fondale marino, secondo un discorso presentato all'inizio di questo mese alla riunione autunnale del Unione geofisica americana. Gli scienziati sapevano già che le variazioni orbitali, che sono guidate dalle interazioni gravitazionali tra i corpi del sistema solare, stimolano il via vai delle ere glaciali spostandosi dove la luce del sole cade sulla Terra. Durante i cicli glaciali, molta acqua si muove avanti e indietro tra l'oceano e il ghiaccio accumulati sulla terra come lastre di ghiaccio, abbassandosi e innalzando il livello del mare verso l'alto di 200 metri. Ciò accelera la pressione dell'acqua dell'oceano sulla crosta oceanica. Ora, i ricercatori guidati dal geofisico John Crowley dell'Università di Harvard hanno mostrato in un modello al computer che quelle variazioni di pressione dovrebbero variare la quantità di roccia del mantello che scioglie i chilometri sotto le creste del Midocean. Ciò, a sua volta, varierebbe la quantità di crosta oceanica che si solidifica dalla roccia fusa, modificando lo spessore della nuova crosta di un chilometro mentre scivola da una parte e dall'altra di una cresta midocean. E il gruppo ha scoperto che in effetti, sull'offshore di Juan de Fuca Ridge (grigio) del Pacifico nord-occidentale, il fondale oceanico è solcato come un disco in vinile in tempo con le variazioni orbitali della Terra degli ultimi milioni di anni.

Vedi altro Scienza Shots .

Loading ..

Recent Posts

Loading ..