ScienceShot: Fairness Evolve From Spite?

ScienceShot: Fairness Evolve From Spite?

Sembra semplice: le persone hanno maggiori probabilità di collaborare se tutti giocano in modo giusto. Ma un nuovo studio suggerisce questo l'equità stessa nasce da una fonte improbabile: dispetto . I ricercatori hanno realizzato un modello matematico basato sul cosiddetto gioco dell'ultimatum. In esso, a due giocatori viene offerta una ricompensa, e il primo giocatore fa un'offerta per come dovrebbe essere suddiviso. Se il secondo giocatore è d'accordo, allora lo divide di conseguenza. Ma se il secondo giocatore rifiuta, quindi non ottiene la ricompensa. Come mostrato nell'immagine sopra, a seconda dell'interazione dei giocatori, il risultato può essere classificato come altruismo, cooperazione, egoismo o dispetto. Esperimenti precedenti hanno dimostrato che, in più turni del gioco, una cultura della cooperazione si evolve dove tutti fanno offerte giuste. Ma il nuovo studio, pubblicato online oggi nel Atti della Royal Society B , scopre che quando i giocatori iniziano a utilizzare strategie diverse, facendo offerte giuste o ingiuste e rifiutando o accettando offerte ingiuste, alcuni agiranno per dispetto. Questi giocatori dispettosi negano al primo giocatore la ricompensa a un costo per se stesso. I calcoli mostrano inoltre che il comportamento antisociale alla fine farà sì che l'equità diventi l'opzione di maggior successo, perché non vi è alcun motivo per rifiutare un'offerta giusta. In sostanza, l'equità si evolve nonostante il rancore, quando i giocatori iniziano a utilizzare strategie diverse. Sebbene mettano in guardia contro la generalizzazione per gli esseri umani, i ricercatori sottolineano che se l'equità è la base per una società morale, allora paradossalmente, la disputa può aver giocato un ruolo nell'evoluzione della moralità.

Vedi altro Scienza Shots .

Loading ..

Recent Posts

Loading ..