ScienceShot: i whisker elettronici potrebbero aiutare i robot a sensibilizzare il loro ambiente

Come radersi i baffi metallici

Amanti dei robot, rallegrati: il mondo è un passo più vicino a "robocat". Molti mammiferi usano peli speciali sui loro volti per sentire oggetti invisibili. I ricercatori hanno realizzato dei baffi artificiali che potrebbero aiutare i robot a percepire il mondo che li circonda, ma finora i tentativi di sensori a baffo sono stati ingombranti e inefficienti. Utilizzando materiali all'avanguardia, un team di ricercatori ha ora sviluppato baffi elettronici con una sensibilità e dimensioni che imitano le loro controparti naturali. Il team rivestì fili flessibili di gomma siliconica con un mix di lunghe catene di atomi di carbonio, chiamati nanotubi di carbonio, e minuscoli grappoli di molecole d'argento, chiamate nanoparticelle d'argento. I nanotubi di carbonio hanno aggiunto flessibilità e durata mentre le nanoparticelle di argento hanno aggiunto un modo per misurare i piccoli cambiamenti nella tensione sui baffi. Ogni volta che il baffo si flette, la resistenza elettrica all'interno cambia. Correndo una corrente attraverso il baffo, i ricercatori hanno misurato il cambiamento di resistenza e, quindi, la quantità di flex. Questo design si è dimostrato 10 volte più sensibile rispetto agli sforzi precedenti, con ogni baffo in grado di rilevare l'equivalente di pressione di un biglietto da un dollaro appoggiato su un tavolo , i ricercatori riferiscono online questa settimana nel Atti della National Academy of Sciences . Il team dice che le sue tecniche potrebbero un giorno aiutare gli ingegneri a creare una migliore elettronica indossabile, come monitor cardiaci flessibili e sensori migliori per i robot. Fino ad allora potrebbe valere la pena di brainstorming dei nomi per il tuo gattino robotico.

Vedi altro Scienza Shots .

Loading ..

Recent Posts

Loading ..