ScienceShot: stampare un dinosauro

Stampa di un dinosauro

I ricercatori hanno trovato un modo per estrarre le ossa di dinosauro e altri fossili dalla roccia senza raccogliere un martello e uno scalpello. Il fossile bersaglio per il nuovo studio era un esemplare che era stato dissotterrato da una fossa di argilla tedesca nei primi anni del 1900. L'oggetto, ancora incassato in gran parte della roccia che l'aveva sepolto, era stato ricoperto di cemento e poi trasportato in un museo di Berlino, colpito da una bomba durante la seconda guerra mondiale, inviando l'esemplare e centinaia di altri in un mucchio di macerie confuso. La maggior parte dei fossili che non erano stati fatti saltare in polvere avevano fatto bruciare le loro etichette, quindi nessuno poteva identificare cosa contenevano le giacche di cemento rimanenti o dove erano state dissotterrate. Tecnologia in soccorso: una scansione TC di uno di questi grumi (a sinistra, immagine principale) ha rivelato che conteneva una vertebra (modello plastico, a destra) da un Plateosaurus (concetto dell'artista, inserto), i ricercatori segnalano online oggi a Radiologia . Questo, a sua volta, ha permesso ai ricercatori di determinare dove il fossile era stato originariamente portato alla luce, tra gli altri dettagli. Gli scienziati hanno a lungo usato le scansioni CT per sbirciare all'interno di rocce fossili, ma il crescente uso di stampanti 3D ora consente loro di realizzare un numero infinito di copie esatte di quelle reliquie. Poiché le scansioni CT non sono invasive, l'approccio minimizza il rischio di distruggere o danneggiare in altro modo un raro fossile mentre tenta di estrarlo dalla sua tomba rocciosa. La tecnica potrebbe anche aiutare le persone dei musei ad accelerare le loro analisi: sapendo cosa c'è dentro un pezzo di roccia, i ricercatori possono determinare quali fossili valgono la pena estrarre e quali possono aspettare.

Vedi altro Scienza Shots .

Loading ..

Recent Posts

Loading ..