ScienceShot: The Queen of Sex

Le api drogate trovano ancora la loro strada verso casa

Gli insetti operai passano la loro esistenza tendendo a soddisfare ogni bisogno delle loro regine, persino rinunciando alle loro vite sessuali. Ma perché le regine sono le uniche a cui è permesso riprodursi? La risposta sta nei feromoni, segnali chimici prodotti dalle regine a cui i lavoratori reagiscono. Per indagare ulteriormente sui mezzi dietro questo controllo riproduttivo, i ricercatori hanno esaminato le sostanze chimiche prodotte dalle regine di tre insetti sociali: il calabrone dalla coda buffa, la vespa comune (nella foto) e la formica del deserto. Una volta identificati, gli scienziati hanno testato i potenziali feromoni sui lavoratori isolati per vedere se ne impedissero la riproduzione. In tutte e tre le specie, gli alcani strutturati in modo simile (un tipo di composto a base di carbonio) hanno limitato lo sviluppo delle ovaie dei lavoratori , i ricercatori segnalano online oggi a Scienza . Inoltre, una revisione degli studi esistenti ha rivelato che gli alcani sono le sostanze chimiche più comuni prodotte dalle coppie in un'ampia varietà di specie di insetti sociali. Costruendo una storia evolutiva, i ricercatori hanno determinato che questi feromoni risalgono probabilmente ad almeno 145 milioni di anni fa, agli antenati comuni (e solitari) di questi insetti - che probabilmente usavano le sostanze chimiche come segnali di fertilità per attirare i maschi. Nel corso del tempo, questi segnali potrebbero essere evoluti in un semplice sistema di comunicazione, con le figlie che abbandonano temporaneamente la riproduzione per assistere le madri quando queste ultime erano fertili (aiutando così indirettamente a passare i loro geni alla generazione successiva). I ricercatori ritengono che questi segnali possano aver spianato la strada alla successiva evoluzione di complessi comportamenti coloniali visti oggi tra questi vari gruppi di insetti.

Vedi altro Scienza Shots .

Loading ..

Recent Posts

Loading ..