ScienceShot: una finestra nelle tue vene

Una finestra nelle tue vene

Ora c'è un modo migliore per spiare il sangue nelle tue vene. I medici hanno già due tecniche per monitorare le ostruzioni nei vasi sanguigni, ma entrambi hanno dei limiti. La prima ecografia Doppler prevede l'irradiazione di tessuti con onde ultrasoniche; le onde che riflettono il sangue che scorre acquisiscono uno spostamento Doppler, che può essere usato per prelevare il sangue e calcolare la sua velocità. Il doppler non può distinguere il sangue che scorre dal tessuto circostante a meno che non si muova rapidamente, il che rende invisibili i vasi sanguigni minori. La seconda tecnica, l'imaging fotoacustico, utilizza un laser a infrarossi che, una volta assorbito dal sangue, lo riscalda. L'espansione improvvisa risultante crea un'onda di pressione che può essere rilevata all'esterno del corpo. L'imaging fotoacustico preleva meglio i vasi sanguigni, ma non può vedere il flusso in un flusso continuo. In uno studio pubblicato oggi a Lettere di revisione fisica , i ricercatori hanno combinato le due tecniche, utilizzando il fatto che anche gli ultrasuoni hanno un leggero effetto di riscaldamento; l'ultrasuono pulsato crea punti caldi periodici nei vasi sanguigni. Tracciando il movimento di questi punti caldi (mostrato in giallo sopra) usando l'imaging fotoacustico, il team potrebbe calcolare la portata del sangue , anche quando si muoveva lentamente attraverso piccoli vasi come i capillari. I ricercatori sperano che la loro tecnica possa aiutare l'imaging cerebrale funzionale, aiutare lo screening del cancro e il monitoraggio del trattamento e consentire ai medici di rilevare l'aterosclerosi prima che un paziente abbia un attacco di cuore.

Vedi altro Scienza Shots .

Loading ..

Recent Posts

Loading ..