ScienceShot: una strada ghiacciata verso la Città Proibita

ScienceShot: una strada ghiacciata verso la Città Proibita

Duemila anni dopo che i cinesi iniziarono ad usare veicoli a ruote, tornarono a un metodo di trasporto molto più primitivo. Al fine di costruire la Città Proibita, un palazzo imperiale per l'imperatore, per tutto il XV e XVI secolo, i lavoratori fece scivolare le pietre giganti, alcune delle quali pesavano più di 300 tonnellate di piste artificiali di ghiaccio che si estendeva dalla cava di Dashiwo, 70 chilometri a sud-ovest della città, fino al sito di Pechino del nuovo palazzo. Un team di ingegneri ha esaminato per la prima volta i benefici che una pista di ghiaccio, creata dall'acqua gelata sputata sul terreno da una serie di pozzi, avrebbe avuto su altri metodi di trasporto. Molte delle pietre giganti, come l'intaglio centrale mostrato sopra, erano al di sopra della capacità dei veicoli a ruote in quel momento, quindi una slitta trainata sarebbe stata più affidabile, hanno scoperto i ricercatori. Inoltre, tirare una singola pietra di 123 tonnellate su una strada sterrata avrebbe richiesto 1537 uomini, riferiscono questa settimana nella Atti della National Academy of Sciences ; trascinare la stessa pietra attraverso il ghiaccio ghiacciato avrebbe impiegato 338 uomini; e tirare la pietra sul ghiaccio lubrificata con un sottile strato di acqua fresca: solo 46 uomini.

Vedi altro Scienza Shots .

Loading ..

Recent Posts

Loading ..